Covid nel Comasco: calano i contagiati, ma ci sono altri 21 decessi

Covid

Crescono ancora i decessi in provincia di Como, 21 in un solo giorno dopo i 20 registrati nella giornata di lunedì. È questo il dato più drammatico del bollettino diffuso ieri da Regione Lombardia, visto che tutti gli altri indicatori fanno segnare invece un decremento. I nuovi tamponi positivi riferiti al territorio lariano sono stati 428 – 63 dei quali tra residenti nel capoluogo – dato in forte calo, praticamente dimezzato rispetto alle precedenti 24 ore.
A livello lombardo, diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva (-13) e il rapporto fra tamponi effettuati (31.033) e nuovi positivi (4.886), che si attesta al 15,7%. Per quanto riguarda le singole province, spicca ancora la situazione di Varese con oltre mille casi, molto vicina alla provincia di Milano (1.442, di cui 633 a Milano città).
Negli ospedali
Nelle strutture sanitarie dell’Asst Lariana ieri mattina erano 443 i pazienti ricoverati a causa della pandemia: 353 all’ospedale Sant’Anna (di cui 27 in terapia intensiva), 48 a Cantù (di cui 6 in terapia intensiva), 26 pazienti a Mariano Comense nella degenza sub acuti e 16 a Como, in via Napoleona nella degenza di comunità 16. Nei pronto soccorso, in attesa di ricovero erano 17 i positivi a San Fermo e 13 a Cantù.
Per quanto riguarda il Valduce di Como, ieri mattina erano 59 i pazienti nei reparti Covid, 8 in terapia intensiva e 4 in attesa al pronto soccorso.
L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola oggi, mercoledì 25 novembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.