Covid: Onu, con scuole chiuse rischio catastrofe generazionale

'Chiusura colpisce ancora156 milioni di studenti in 19 Paesi'

(ANSA) – PARIGI, 12 LUG – La chiusura delle scuole legata a Covid-19, che colpisce ancora "più di 156 milioni di studenti in diciannove Paesi", "non può più durare", altrimenti sarà una "catastrofe generazionale". A lanciare l’allarme sono le agenzie delle Nazioni Unite Unesco e Unicef. "Sono passati diciotto mesi dall’inizio dell’epidemia di Covid-19 e l’istruzione di milioni di bambini continua a essere interrotta. (…) Questa situazione non può andare avanti. Le scuole dovrebbero essere le ultime a chiudere e le prime a riaprire", affermano in una dichiarazione congiunta i direttori generali dell’Unicef ;, Henrietta Fore, e dell’Unesco, Audrey Azoulay. Per questi due funzionari, la riapertura delle scuole non può aspettare la fine della pandemia e nemmeno la vaccinazione di tutti gli studenti e del personale, e può essere realizzata "in sicurezza", tanto più che le scuole "non sono tra i principali luoghi di propagazione" del virus. "Al fine di evitare una catastrofe generazionale, esortiamo i politici e i governi a dare priorità alla riapertura delle scuole in sicurezza. Chiudere le scuole mette in pericolo il nostro futuro solo per preservare in modo incerto il nostro presente", concludono. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.