Covid: Onu, in Siria casi crescono ma cifre poco accurate

Ufficialmente ci sono 492 morti e 19mila casi da inizio pandemia

(ANSAmed) – BEIRUT, 9 NOV – Crescono i numeri dei contagi e delle vittime per Covid nella Siria in guerra, secondo l’ultimo bollettino diffuso oggi dall’Ufficio dell’Onu per il coordinamento umanitario (Ocha). L’Onu afferma che sono 492 i morti ufficialmente causati dalla pandemia su un totale di 19mila casi positivi da marzo a oggi. Per Ocha la difficoltà di condurre test a tappeto e di raggiungere le diverse aree del Paese, travolto da dieci anni di guerra, spiegano come le cifre ufficiali risultino inferiori a quelle di altri Paesi mediorientali. Nelle aree governative si registrano 317 morti, nel nord-ovest controllato dalla Turchia 42 decessi, e 133 vittime si contano nella Siria nord-orientale, sotto controllo curdo-siriano. (ANSAmed). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.