Covid: pm Bergamo, epidemia colposa aggravata da morti

In indagini sentito come teste anche il virologo Massimo Galli

(ANSA) – MILANO, 23 OTT – E’ aggravato "dalla morte di più persone" il reato di epidemia colposa contestato dalla Procura di Bergamo nel filone sull’ospedale di Alzano Lombardo che vede indagati l’ex dg del Welfare lombardo Luigi Cajazzo, l’allora suo vice Marco Salmoiraghi, la dirigente Aida Andreassi, Francesco Locati e Roberto Cosentina, il primo dg della Asst di Bergamo Est e il secondo ex direttore sanitario (questi ultimi anche accusati di falso). Nelle indagini, tra l’altro, da quanto si è saputo, è stato sentito come testimone anche Massimo Galli, direttore Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, e gli inquirenti puntano anche a raccogliere le testimonianze di altri virologi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.