Covid: protesta sciatori Cdm per esclusione squadra svedese

Ferma per tecnico positivo

(ANSA) – LEVI, 20 NOV – Sta suscitando polemiche e proteste tra gli atleti la decisione di mettere in quarantena tutte le otto slalomiste svedesi che partecipano alla coppa del mondo di sci dopo che il loro allenatore è stato trovato positivo al covid. Le svedesi in questo modo non potranno gareggiare nelle prove previste domani e dopodomani a Levi, in Finlandia. "Se basta un solo caso di positività per impedire a tutta una squadra di gareggiare allora è certo che anche io prima o poi dovrò saltare delle gare”, ha detto il francese Alexis Pinturault, uno dei favoriti per la conquista della coppa del mondo in questa stagione. Proteste anche dell’azzurra Federica Brignone, detentrice della coppa del mondo. "Come può capitare che tutti gli atleti di una nazionale risultati negativi in ben tre test, non possano gareggiare perchè un loro allenatore è invece risultato positivo?", si è chiesta polemicamente l’italiana riferendosi al caso delle svedesi. Ed ha aggiunto : "Perchè nel calcio, dove c’è anche contatto fisico tra gli atleti, si può continuare a giocare anche se risultano alcuni casi di positività? Per piacere dateci regole chiare ed eguali per tutti", chiede Brignone. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.