Covid: restrizioni ridotte in varie regioni della Spagna

Stabile l'incidenza: 124 contagi ogni 100.000 abitanti

(ANSA) – MADRID, 28 MAG – I miglioramenti della situazione sanitaria mostrati dai dati sul covid delle ultime settimane in Spagna stanno portando diverse regioni a ridurre le restrizioni in vigore per frenare i contagi. Lo riportano i media iberici. È il caso di Madrid, dove da lunedì bar, ristoranti e spazi culturali potranno aprire per un’ora in più (fino all’una del mattino) o della Catalogna, dove già da questa settimana il settore della ristorazione può stare aperto ininterrottamente dalle 6 del mattino a mezzanotte e il numero massimo di persone consentito per le riunioni sociali è adesso di 10. Misure simili anche nella Comunità Valenciana, dove però rimane in vigore il coprifuoco notturno tra l’1 e le 6, mentre alle Canarie, a partire dalla prossima settimana, le persone vaccinate o che hanno già superato il covid non dovranno più presentare il risultato negativo di un tampone. L’incidenza dei contagi registrati in Spagna nelle ultime due settimana — che è pressoché stabile da alcuni giorni — è di 124 casi ogni 100.000 abitanti, secondo il Ministero della Sanità. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.