Covid: studenti Gb testati per poter tornare a casa a Natale

Governo dà via libera

(ANSA) – LONDRA, 11 NOV – Il governo britannico di Boris Johnson ha annunciato una sorta di piano di evacuazione generale, con protocolli rigorosi, per consentire agli studenti universitari di lasciare gli atenei una volta terminato il mese prossimo il lockdown in corso e ricongiungersi in sicurezza alle famiglie prima delle festività natalizie. I rientri – secondo le indicazioni tassative dell’esecutivo Tory, condivise con le autorità locali e i vertici accademici – dovranno essere scaglionati tra il 3 e il 9 dicembre, subito dopo le quattro settimane di confinamento in vigore attualmente in Inghilterra per cercare di fermare la seconda ondata della pandemia, così da minimizzare il rischio di contagi e diffusione del nuovo coronavirus. Dopo la "finestra di spostamento" prevista per tutti i fuori sede previo l’impegno a fornire loro la disponibilità a sottoporsi gratuitamente a test, i corsi riprenderanno solo online, da remoto. La sottosegretaria Michelle Donelan ha spiegato che è stata scelta la prima settimana di dicembre per i rientri poiché "a quel punto, dopo un mese di lockdown, i ragazzi rappresenteranno un rischio molto ridotto per i loro cari e le comunità d’origine". Anche chi risulterà positivo al tampone potrà comunque rincasare in tempo per il Natale, dopo aver osservato un successivo periodo di 10 giorni d’autoisolamento. I campus britannici sono stati segnalati come focolai di contagi diffusi negli ultimi mesi, dopo la riapertura post-estiva delle università del Regno. In particolare nel nord dell’Inghilterra (il territorio più colpito dalla seconda ondata di Covid-19 secondo un rapporto presentato giusto oggi, anche in termini economici e sociali), oltre che in Scozia. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.