Covid, una vittima sul Lario nel fine settimana

test covid

Dopo diversi giorni senza vittime purtroppo nel Comasco si torna a contare un morto. Il dato, da inizio pandemia è infatti salito a 2.301 dopo che a lungo era rimasto fermo a quota 2.300. Una variazione registrata tra sabato e domenica. Ieri intanto i nuovi positivi, in provincia di Como sono risultati essere 5. Al Sant’Anna sono 20 i degenti Covid. Lieve aumento dei ricoverati negli ospedali nel primo bollettino della nuova settimana, caratterizzato come sempre da un numero limitato di tamponi.
Con 15.008 test processati, sono 220 i nuovi casi Covid accertati in Lombardia e il tasso di positività si attesta all’1,4%. I ricoverati nelle terapie intensive sono 62, con una crescita di due unità rispetto al bollettino precedente.
Vaccinazioni
Vaccinazioni senza prenotazione anche per questa settimana per i ragazzi dai 12 ai 19 anni e per gli operatori scolastici. Fino a domenica 19 settembre, chiunque rientri in questa fascia di età può presentarsi all’hub di via Napoleona a Como o a quello di Lariofiere a Erba anche senza appuntamento per effettuare l’iniezione anti Covid. «La proroga oltre la data del 12 settembre, è volta a facilitare l’adesione alla campagna vaccinale e garantire un avvio in sicurezza dell’anno scolastico», fa sapere l’Ats Insubria. I centri vaccinali di riferimento per il territorio comasco sono quelli di Erba e Como, entrambi aperti dalle 8 alle 20. In queste strutture è possibile presentarsi senza appuntamento, mentre resta comunque valida la possibilità di accedere presso qualsiasi centro vaccinale prenotando dal portale regionale. L’appuntamento è garantito entro 48 ore. Dal portale è possibile scegliere anche le strutture di Mariano Comense, Lurate Caccivio, Gravedona o delle sedi delle province limitrofe. I minori di 18 anni dovranno essere accompagnati da almeno un genitore o tutore legale per la firma del consenso informato e la dichiarazione con cui si attesta di aver informato l’altro genitore sulla vaccinazione del figlio. Per potersi vaccinare, i nati nel 2009 devono avere 12 anni compiuti il giorno dell’iniezione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.