Covid: Zidane e 90 firmatari chiedono riapertura palestre

'Mai nessun focolaio in centri sport

(ANSA) – PARIGI, OCT 11 – "Non c’è mai stato nessun cluster nelle palestre e nei centri sportivi", chiuderle è "un messaggio sbagliato e ansiogeno, dalle conseguenze disastrose. Non deve più essere ripetuto": è la richiesta, senza mezzi termini, di 90 personalità – atleti di primo piano fra cui Zinedine Zidane, medici e docenti – per la riapertura di palestre, centri sportivi e sale polivalenti, chiuse in Francia dalla settimana scorsa per l’aumento dei contagi di Coronavirus. "Noi, professionisti dell’organizzazione delle attività fisiche e sportive, sportivi di alto livello e professionisti della salute – si legge nell’appello pubblicato oggi da Le Journal du Dimanche – condanniamo la stigmatizzazione dei luoghi in cui si pratica attività fisica e sportiva quali vettori di propagazione della attuale pandemia". "Non si tratta di negare la gravità di quest’ultima – continuano i firmatari – né di affermare la totale assenza di rischio in questi locali, ma piuttosto di denunciare decisioni infondate, sul piano sanitario, sociale ed economco". Oltre a "Zizou", tra i firmatari figurano Marie-Amélie Le Fur, presidente del comitato paralimpico e sportivo francese, Stéphane Diagana, campione del mondo di atletica, Jean-François Toussaint, docente di Fisiologia all’Università di Parigi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.