Cozzoli: "Accordo con Bambin Gesù, sport giovani non si fermi"

Sport e Salute al fianco ospedale contro aumento tentati suicidi

(ANSA) – ROMA, 08 FEB – Nasce un accordo tra Sport e Salute e il Bambin Gesù per un percorso sportivo dei giovani pazienti dell’ospedale pedriatico di Roma. Lo ha annunciato da Cortina, nel corso dell’apertura di Casa Italia Collection, il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli. "La collaborazione con la Fisi e il Coni è un importante biglietto da visita, sono felice che finalmente si tengano i Mondiali in Italia, a Cortina – ha esordito Cozzoli – Faccio il tifo perché tutte le manifestazioni non si fermino, perché tengono viva la passione sportiva. I Mondiali di Cortina daranno un grosso contributo, ma non ci possiamo accontentare dello sport in tv. C’è il rischio che nasca e si consolidi una generazione Covid". Nelle settimane scorse, un allarme era stato lanciato da Stefano Vicari, primario del reparto di neuropsichiatria del Bambin Gesù: secondo i dati del Pediatrico,con lo stop alla scuola in presenza e il fermo dello sport sono aumentati in maniera esponenziale gli atti di autolesionismo tra i giovannissimi, fino ai tentativi di suicidio. "Nei giorni scorsi Sport e Salute ha stilato un accordo con il Bambin Gesù di Roma – ha spiegato Cozzoli – per un corretto stile di vita: i dati sono quelli di una generazione che si è fermata e si è fermato anche lo sport". L’accordo prevede l’invio presso il Bambin Gesu’ di istruttori sportivi per i giovani pazienti e l’allestimento, in un’area esterna, di un percorso sportivo-motorio. "Dobbiamo chiederci – ha concluso il presidente di Sport e Salute – se non sia arrivato il momento di riaprire gli impianti, i circoli, le piste, senza l’incubo di altre chiusure. La gente merita certezze per il futuro. Il mondo di Sport e Salute è il mondo dello sport di base. Viva i Mondiali di Cortina, speriamo nella ripartenza dello sport, l’Italia lo merita". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.