Cresce la Ztl: a Como si parte da piazza Roma

altIl provvedimento Invasione di posti gialli per residenti nel capoluogo lariano
Tra le ipotesi allo studio, «zone di sosta gratuite nei giorni festivi»
Dal blu dei parcheggi a pagamento, comparsi ovunque in città nelle ultime settimane, ora si passa al giallo dei posti auto per i residenti. Lunedì scatterà infatti a Como una nuova fase della rivoluzione viabilistica voluta dalla giunta presieduta da Mario Lucini.
Dal 12 agosto infatti partono gli interventi per l’ampliamento della Zona a traffico limitato in piazza Verdi, via Rodari, piazza Roma, via Bianchi Giovini, via Caio Plinio Secondo, piazza Grimoldi, via Macchi e via Pretorio.

Si comincia operativamente proprio da piazza Roma, luogo al centro delle più accese polemiche nei mesi scorsi.
I negozianti avevano infatti apertamente osteggiato questo cambiamento che – secondo loro – avrebbe allontanato definitivamente i clienti. Ma non si torna indietro.
Lunedì, dunque, il via ai lavori in piazza Roma per la modifica della segnaletica e lo spostamento dei parcometri. Non cambierà nulla, invece, per i posti di carico e scarico merci e per quelli riservati ai disabili. I cartelli con l’indicazione dei divieti di sosta per i lavori sono già stati posizionati ieri.
«La città deve muoversi verso il futuro e soprattutto rispetto al tema della mobilità dobbiamo guardare alle più interessanti esperienze italiane ed europee. Dobbiamo migliorare la qualità della vita a Como, puntando al rispetto dei diritti di tutti. Dai pedoni, ai ciclisti, ai motociclisti e agli automobilisti», ha detto ieri mattina l’assessore alla Mobilità del Comune di Como, Daniela Gerosa, durante la presentazione della nuova fase di lavori.
«Va favorito lo sviluppo culturale, turistico e commerciale. Il centro storico di Como è il cuore della vita della città ma anche un grande centro culturale e commerciale all’aperto e questo è un aspetto che deve essere valorizzato», ha aggiunto l’assessore Gerosa.
Dopo ci si sposterà in piazza Grimoldi e in via Pretorio. Verranno eliminati i parcheggi e in via Pretorio, nel tratto dal civico 1 al civico 8, saranno ricavati dei posteggi per moto e motorini. Si procederà anche con l’installazione di tutta la cartellonistica relativa alla Ztl.
L’ingresso nella Zona a traffico limitato – operativa solo quando tutte le indicazioni verranno rese visibili – sarà consentito solo agli autorizzati, ai residenti, ai titolari di posti auto privati e alle varie attività commerciali. Tutto ciò solo dopo aver ottenuto il rilascio da parte della polizia locale di Como dell’apposito pass.
«La prima fase della rivoluzione viabilistica è andata bene. Senza intoppi. Non è stata elevata alcuna multa e non sono state rimosse auto. Ora riprendiamo in pieno agosto perché è il mese in cui il ritmo è più rallentato e si creano meno disagi – prosegue l’assessore Gerosa – Per i permessi ci sarà tempo fino al 30 settembre».
Sempre in tema di Ztl, l’ampliamento in via Rubini, piazza Volta, via Grassi e via Garibaldi avverrà in una fase successiva.
«Come avevamo detto fin dall’inizio – sottolinea il sindaco di Como, Mario Lucini – stiamo procedendo gradualmente. Tutto il provvedimento che, ricordo, comprende l’allargamento della Zona a traffico limitato e la revisione del piano della sosta, è importante e complesso e per questo procediamo per fasi, per poter verificare gli effetti di ogni azione».
Il provvedimento avrà anche un momento sperimentale di monitoraggio che durerà complessivamente 12 mesi. Sul fronte dell’informazione, intanto, è iniziata la distribuzione porta a porta in tutta l’area di piazza Roma di due volantini esplicativi, disponibili anche sul sito del Comune e all’ufficio permessi di Palazzo Cernezzi. «In più occasioni abbiamo incontrato la cittadinanza e le associazioni di categoria – conclude l’assessore Gerosa – e alcuni dei suggerimenti proposti dalle persone saranno gradualmente sottoposti a sperimentazione».
Tra le varie idee «va avanti il piano, che contiamo di avviare entro l’autunno, per individuare zone di sosta gratuite nei giorni festivi», ha detto Lucini. Si ragionerà anche sull’eventualità di mantenere una quota di parcheggi blu in piazza Volta in attesa della riqualificazione e sulla trasformazione del parcheggio per residenti in piazza Verdi in parcheggio a rotazione. Ma sotto la lente di ingrandimento finirà anche l’idea di istituire fermate operative per i bus turistici in prossimità di piazza Cavour e in piazza Duomo. Si ragionerà anche sulla possibilità di favorire il carico e scarico delle merci ingombranti dei clienti dei negozi del centro e anche sull’eliminazione della sosta inoperosa dei furgoni in viale Innocenzo XI.
«L’ampliamento della Zona a traffico limitato va in questa direzione. Vogliamo avere strade più tranquille, meno inquinamento, meno ingorghi, più aree pedonali e più parcheggi a disposizione per i residenti e per i visitatori», conclude l’assessore alla Mobilità.

Nella foto:
Il sindaco Mario Lucini e l’assessore alla Mobilità Daniela Gerosa, che ieri hanno presentato la nuova Ztl

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.