Curva ospiti, concessi 700 biglietti ai tifosi mantovani

Stadio Sinigaglia veduta aerea

Ottocento biglietti finora venduti a Como, settecento destinati per la curva ospiti ai tifosi del Mantova. Cresce di giorno in giorno l’attesa per la gara di domenica prossima fra lariani e virgiliani – le prime della classe del girone B – allo stadio Sinigaglia.
La novità di ieri è stata la decisione – presa seguendo gli opportuni passi burocratici e con le necessarie autorizzazioni – di aumentare gli accessi alla curva Monumento: si arriverà a quota 700. In teoria ai sostenitori biancorossi sono stati riservati 200 posti in tribuna centrale, ma per ora il Como ha chiesto di tener ferma la vendita per questo settore.
A Mantova c’è sicuramente fermento e ci si prepara ad una trasferta da record, considerando che si parla pur sempre di serie D. Como finora ha risposto con l’acquisto di 800 tagliandi, un buon numero se si considera che in questa stagione – per le note vicende del mancato ripescaggio in C della scorsa estate – rimane in corso la protesta verso la società di molti tifosi che per scelta boicottano le gare casalinghe e seguono soltanto quelle giocate lontano dal Sinigaglia.
In città e sui social in ogni caso gira l’invito firmato Curva Como 1907: «È il momento di compattarsi e riempire i gradoni del Sinigaglia – è stato scritto – con sciarpe e bandiere per dimostrare a tutti chi sono i lariani».
La squadra, reduce dal 3-0 di domenica scorsa contro il Ciserano, ha ripreso la preparazione sul campo sintetico del centro sportivo di Bulgarograsso. Tutti a disposizione di mister Marco Banchini, a parte il difensore Simone Sbardella, che, infortunato, per la gara di domenica sicuramente non sarà recuperato. Sta meglio anche il portiere Mirko Bizzi, che però difficilmente, dopo settimane di stop, sarà rimandato in campo dal primo minuto in una partita così delicata.
«Lo spirito è buono – sostiene mister Marco Banchini – soprattutto dopo le ultime due convincenti vittorie, che sono state il trampolino per arrivare con il giusto entusiasmo a questo match importante, ma che arriva presto. Alla fine del campionato manca in ogni caso ancora molto».
«La partita è fondamentale – aggiunge il direttore del club Ninni Corda – e le motivazioni sono già altissime. I ragazzi stanno lavorando nel migliore dei modi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.