Da domani scatta un’ora in più di libertà. Viabilità, oggi possibili limitazioni in città

via Vittorio Emanuele Como

Un’ora in più di libertà. Da domani, lunedì 7 giugno, il coprifuoco si sposta a mezzanotte. Poi però tutti a casa, come nella fiaba di Cenerentola, così almeno fino al lunedì successivo, il 14, quando è previsto che anche la Lombardia si colori di bianco, con la fine delle limitazioni di orario notturno.

In ogni caso, il coprifuoco verrà cancellato in tutta Italia a partire dal 21 giugno. Un cambiamento non da poco anche per i pubblici esercizi abituati a vivere grazie alla movida anche nel Comasco. Le serate si allungano e si sfruttano le nuove regole dell’ordinanza del ministro Speranza anche per i ristoranti. In zona gialla resta il limite di 4 persone per tavolo (oltre ai figli minori), sia al chiuso che all’aperto. Con il passaggio in bianco invece l’unico limite resta il distanziamento di un metro tra i tavoli all’aperto e sei persone al massimo nei locali chiusi, con unica deroga in caso di due nuclei familiari.

La movida, però, nel primo sabato di giugno è stata decisamente a singhiozzo, complici le condizioni meteo incerte, con tanto di acquazzoni nel pomeriggio, che hanno sconsigliato le gite sul lago in particolare ai motociclisti. Anche ieri così il maxi-piano antitraffico della giunta Landriscina non è scattato a Como.

L’unico stop, ma limitatamente a viale Geno, resta così per ora quello del 2 giugno. Nessun provvedimento è stato ancora preso per via Milano Alta e Bassa (prevista la possibile chiusura dalle 14 alle 20) neppure per via Aldo Moro (previsto il doppio senso di marcia con la cancellazione della corsia dei bus).

La rete di parcheggi ha tenuto per tutta la giornata. Gli autosilo non hanno mai registrato il sold-out, soltanto quello di Centro Lago in via Sant’Elia è arrivato molto vicino alla massima capienza. Le misure potrebbero scattare però nel pomeriggio di oggi, è previsto bel tempo tutto il giorno.

Diversi turisti iniziano ad animare tutte le località rivierasche, come testimoniato dal serprentone di auto che stamattina saliva lentamente verso Nord sulla Statale Regina. Tra Menaggio e Lenno è tornato a transitare anche il trenino turistico che passa anche da Villa Carlotta, uno dei luoghi più suggestivi della Tremezzina. Tutti segnali di un ritorno alla normalità per Como e il territorio.

Oggi in città è anche giornata con il mercatino a ridosso del centro storico
La motonave Orione in partenza questa mattina da Como

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.