Da domenica il Giubileo somasco

L’anniversario del miracolo
Due celebrazioni al Gallio e al Crocifisso
Domenica prossima si apre il Giubileo somasco per ricordare il 500° anniversario della prodigiosa liberazione dal carcere di san Girolamo (27 settembre 1511), ottenuta dopo che il santo aveva invocato la Vergine Maria. Sono diverse la manifestazioni previste. Al Collegio Gallio, l’inizio del Giubileo verrà solennizzato con la celebrazione eucaristica delle 18,45 di domenica.
Tutta la Diocesi è invece chiamata a raccogliersi martedì, alle 20.30, nel santuario del santissimo Crocifisso di viale Varese.
Le messa verrà celebrata dal vescovo di Como, Diego Coletti. La congregazione dei Padri Somaschi promuove, inoltre, un convegno a Venezia (Girolamo Miani fondatore dei Padri Somaschi era veneziano), giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, all’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti nella sede di Palazzo Franchetti. Il patrizio veneziano Girolamo Miani non fu un sacerdote, bensì un laico. Nei primi mesi del 1535 arrivò a Como. Da tempo aveva già abbandonato la carriera politica e gli agi della vita nobiliare per convertirsi radicalmente a Dio, in favore dei ragazzi sfortunati. E Girolamo giunse in città con un gruppo di orfanelli e ottenne gli aiuti dei nobili Primo de Conti, Bernadino Odescalchi e Giorgio de Retegnis. Lo scorso luglio, papa Benedetto XVI ha inviato un messaggio all’Ordine dei chierici regolari somaschi per celebrare l’anniversario della prodigiosa liberazione dal carcere di san Girolamo. Tale liberazione avvenne dopo un mese di prigionia nel castello di Quero (Belluno).

Nella foto:
Una raffigurazione della miracolosa liberazione di san Girolamo presente nel Duomo di Brescia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.