Da San Francesco al Cardinal Ferrari. L’emergenza freddo non cambia sede
Cronaca

Da San Francesco al Cardinal Ferrari. L’emergenza freddo non cambia sede

Gli accessi della Santarella sono murati, ma sotto i portici di San Francesco le persone continuano a dormire tutte le notti.
Almeno ancora per qualche settimana. La situazione continua a essere gestita dai volontari. L’annunciato sgombero non è avvenuto. Ora, con l’arrivo delle temperature basse, verrà organizzato il progetto “Emergenza Freddo”. La Caritas diocesana aveva chiesto di utilizzare i container dell’ormai ex campo di via Regina Teodolinda. Come è andata a finire?
«Il servizio sarà come l’anno scorso nel Centro Cardinal Ferrari – spiega Roberto Bernasconi, direttore della Caritas. La nostra richiesta non ha avuto seguito. Non discuto sulla chiusura degli accessi della Santarella, era pericoloso. Non si dovevano fare entrare prima le persone. C’è una grande parte della città che in questi anni si è impegnata nell’accoglienza. Risorse che non vanno disperse. I messaggi che arrivano ogni giorno sono di chiusura. Io sono persona positiva, ma è difficile essere positivi di questi tempi», conclude.
I temi di marginalità gravi, sostegno dei minori e disabilità, saranno affrontati lunedì a Palazzo Cernezzi dalla Commissione III. «L’unica cosa che posso dire è: era ora», attacca Fulvio Anzaldo, componente della commissione e consigliere di Rapinese Sindaco. «L’ultima volta che si è parlato di servizi sociali in commissione è stato dopo la tragedia dei quattro bambini, più di un anno fa. Non solo non si vogliono risolvere certi problemi, ma si ha anche paura di coinvolgere altri consiglieri e avviare un dialogo».
Anzaldo anticipa anche l’esito della commissione: «qualcuno verrà a raccontarci quello che è stato fatto finora – dice – Abbiamo un assessore e vicesindaco (Alessandra Locatelli ndr) troppo assente a causa degli impegni romani. Non si possono trascurare questi temi. La scelta sull’Emergenza freddo o su via Regina, condivisibili o meno, sono sintomi del non voler affrontare i problemi».

14 Nov 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto