Dà un passaggio ai pusher. Fermato dagli agenti

Nel Parco del Lura
In auto si era caricato i suoi tre pusher marocchini. Un passaggio di cortesia dopo l’acquisto della droga. Solo che lungo la strada si è trovato di fronte a una pattuglia della polizia che ha intimato l’alt per un controllo. Così l’uomo ha pensato bene di fingere di fermarsi (per far scendere i tre spacciatori) per poi riaccelerare e fuggire. Una reazione che non ha impedito agli agenti di annotare il numero di targa e di raggiungerlo subito dopo a casa. Un canturino di 34 anni è stato denunciato

a piede libero alla Procura della Repubblica con le accuse di guida in stato di alterazione psicofisica in seguito all’uso di sostanze stupefacenti, ma anche per resistenza a pubblico ufficiale.
I fatti sono andati in scena nell’area verde del Parco del Lura nel territorio di competenza del comune di Guanzate. La polizia stava effettuando un servizio di prevenzione e di controllo contro lo spaccio quando ha fermato l’auto con le quattro persone a bordo. I tre magrebini, una volta fatti scendere dall’autista, si sono poi sparpagliati nel bosco e anche l’uomo al volante si è dileguato. Raggiunto a casa dagli agenti, ha ammesso che i tre nell’auto erano i suoi pusher che gli avevano chiesto un passaggio, mentre la fuga era dettata dal fatto che aveva appena assunto della droga.

M. Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.