Dal lago detriti per oltre 100 quintali. Di nuovo meteo avverso: si teme per il livello delle acque

Maltempo primo bacino Lago di Como

Allerta sulle acque del lago. Sono iniziate nel corso della giornata di martedì le operazioni di pulizia dello specchio d’acqua antistante il capoluogo lariano dal tappeto di rifiuti e detriti creato dal maltempo degli ultimi giorni.
È entrato in azione il battello spazzino, l’unico attualmente funzionante, che ha ripulito il primo bacino del Lario.
Gli addetti hanno iniziato le operazioni di rimozione di foglie, rami e detriti trasportati dalle correnti partendo dalla zona davanti a piazza Cavour, il salotto buono della città, e proseguendo poi in direzione di Villa Olmo in via Cantoni e in particolare nell’area di viale Puecher. Nella giornata di martedì il vento ha spinto i detriti allontanandoli dalle rive e ieri il battello spazzino della amministrazione provinciale, messo in azione in virtù di una specifica convenzione dall’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi minori, ha continuato l’intervento di pulizia al largo, nella zona della pista di decollo degli idrovolanti che fanno capo all’Aero Club che ha sede sempre in viale Puecher.
Fino alla giornata di ieri le acque sul lungolago, da piazza Cavour, fino all’hangar dell’Aero Club, proseguendo per la passeggiata di Villa Olmo, risultavano pulite. Gli addetti hanno raccolto in giornata oltre 100 quintali di detriti.
Il meteo non dà però rassicurazioni per i prossimi giorni e quindi non è detto che l’emergenza non si possa ripresentare. Pioggia è infatti prevista fino a sabato, con un miglioramento atteso per domenica. Probabile, quindi, che il maltempo torni a portare fogliame e residui nel Lario. E torna l’allerta per il livello del lago, rientrata soltanto pochi giorni fa. Ieri, infatti le acque hanno superato quota 83 centimetri, l’afflusso è risultato notevolmente superiore rispetto al deflusso, con tendenza a salire.
La Protezione civile ha diramato l’allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico su Lario e Prealpi occidentali, che è destinato a rimanere in vigore sul nostro territorio almeno fino alla mezzanotte di oggi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.