Cronaca

Dalla Meci il tentativo di rilancio del settore. Si punta tutto sulla riqualificazione energetica

alt La trentesima edizione della Mostra

Riqualificazione energetica. Sarà questo il tema centrale della 30esima edizione della Mostra dell’Edilizia Civile e Industriale (Meci), in programma a Lariofiere dal 15 al 17 marzo. Promossa da Ance Como e Ance Lecco, in collaborazione con gli ordini professionali delle due province e con il Polo regionale di Lecco del Politecnico di Milano, la manifestazione coglie un traguardo importante confermandosi appuntamento di fortissimo richiamo per i principali

operatori del settore.
Sono infatti 150 gli espositori presenti nei tre padiglioni e nell’area esterna. Di questi, il 91% ha sede in Lombardia, in particolare nelle due province lariane, ma non mancano rappresentanze di altri territori, come gli espositori in arrivo da Monza Brianza (8,5%) e Bergamo (7,8%). «La mostra è diventata un punto di riferimento solido per il comparto edilizio sul territorio – ha detto il presidente di Lariofiere, Giovanni Ciceri – Quello raggiunto è un traguardo e insieme uno stimolo per continuare ad alimentare questo appuntamento con contenuti di qualità».
Al centro della trentesima edizione c’è il tema della riqualificazione del costruito: una possibilità per aiutare la ripresa dell’edilizia.
Di questo si parlerà durante il convegno inaugurale della mostra. Tra i relatori annunciati c’è Giuliana Iannaccone, ricercatore di Architettura Tecnica del Politecnico di Milano. «La riqualificazione edilizia è la chiave per il rilancio del settore – ha detto la stessa Iannaccone – Quello del recupero energetico, inoltre, è un tema fondamentale. Non dimentichiamo che gli edifici sono responsabili del 40% dei consumi di energia».
Fitto, come sempre, il programma di eventi, tra i quali spicca il Meci Innovation Lab, animato dal giornalista scientifico Federico Pedrocchi. Aperto sabato 16 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, lo speciale laboratorio si occuperà di presentare le nuove tecnologie applicate all’edilizia: dai sensori per monitorare le crepe negli edifici alla carta d’identità elettronica della casa, passando per una nuova pompa di calore ad alta temperatura.
In programma anche due esposizioni promosse dagli Ordini degli architetti di Como e di Lecco: La scatola magica dell’architettura, che raccoglie i progetti partecipanti al “Premio Maestri Comacini”, e una panoramica dei migliori lavori realizzati nel 2011 da progettisti lecchesi. Tra i protagonisti della 30esima edizione, anche gli studenti delle scuole edili lariane, che animeranno alcuni momenti della mostra, come lo spazio Costruttori in Erba dedicato ai bambini.
La trentesima edizione della Meci aprirà i battenti venerdì 15 marzo alle 9 e resterà a Lariofiere fino a domenica 17 marzo. Orari: venerdì e sabato dalle 9 alle 20, domenica dalle 9 alle 19.

A.D’A.

Nella foto:
Giovanni Ciceri
9 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto