Danni al cimitero e furto di motorino: minori dal giudice

Questura di Como, Polizia di Stato

Uno di loro era già stato coinvolto nelle indagini della questura sulla baby gang di Como.
Nelle scorse ore lui, con altri coetanei, è finito di nuovo al centro di una vicenda giudiziaria per un furto di motorino – avvenuto all’esterno della piscina di Villa Guardia il 28 agosto del 2018 – e per dei danneggiamenti alla cappella del cimitero di Montano Lucino (il 21 maggio del 2018).
In aula sono finiti due 15enni – residenti proprio in un comune della cintura – comparsi di fronte al giudice del Tribunale dei Minori.
I fascicoli, nati divisi, sono poi stati riuniti. L’avvocato Barbara Gatti ha chiesto la messa alla prova che verrà valutata il prossimo mese di marzo. In origine, per il furto del motorino (un Piaggio Fly) erano stati indagati altri due giovanissimi della cintura (sempre 15enni) cui è stato tuttavia concesso il perdono giudiziale.
Il danneggiamento del cimitero aveva invece riguardato un lancio di sassi contro i vetri della cappella del camposanto di Montano Lucino.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.