De Sfroos al cinema con Bisio

Musica sul grande schermo – Una canzone del menestrello lariano nel film “Benvenuti al Nord”
Per Davide Van De Sfroos l’“anno di grazia” 2011 sembra non finire più. Mentre tutto lasciava pensare che la pubblicazione del primo Best of della sua carriera musicale e l’annuncio di un nuovo concerto al Forum di Assago per il 2012 fossero gli ultimi botti di una stagione irripetibile, ecco un’altra notizia bomba.
Voci più che attendibili assicurano che il cantautore lariano farà il suo debutto al cinema con il film italiano più atteso del prossimo anno.
È infatti ormai certo

che uno dei brani più noti del recente album Yanez (contenente l’omonima canzone giunta quarta al Festival di Sanremo) farà parte della colonna sonora del sequel di Benvenuti al Sud, remake del francese Giù al Nord, pellicola che ha incassato nel 2010 quasi 30 milioni di euro.
Un successo tanto inatteso quanto incredibile, che non poteva non avere un seguito. Benvenuti al Nord, questo il titolo del secondo capitolo, ambientato in questa occasione tra Milano e la provincia settentrionale, ha fatto suo Ul Carneval de Schignan.
La canzone che apre l’ultimo fortunato album del menestrello lariano verrà addirittura canticchiata dallo stesso Alessandro Siani, ancora protagonista con Claudio Bisio della pellicola diretta da Luca Miniero, come vedremo presto nel trailer che già dalle prossime settimane inizierà a promuovere il film, il cui debutto nelle sale cinematografiche è atteso per il 27 gennaio 2012.
Dopo Irene Fornaciari, la figlia di Zucchero, che si è cimentata con il dialetto laghée all’ultimo Festival di Sanremo cantando Yanez in coppia con lo stesso Davide Van De Sfroos, questa volta sarà un simpatico napoletano “doc” come Siani a cimentarsi con il vernacolo lacustre mentre si perde per le vie del Nord in moto.
E il fatto che lo farà al cinema, peraltro all’interno di un lungometraggio che già tutti prevedono sbancherà nuovamente i botteghini, lascia ben capire di quale tipo di visibilità potrà nuovamente godere De Sfroos.
Baciato dalla fortuna? Forse, ma mai come in questa caso la dea bendata ha dato una mano all’audacia (e al coraggio) di chi ha sfidato tutti e ha vinto sempre.
Parafrasando proprio il ritornello de Il Carnevale di Schignano, Davide ha superato strade le cui curve alternavano ghiaccio e sole senza mai andare fuori strada.
Le insidie del dialetto sulle quali era possibile scivolare e le luci della ribalta sotto le quali era facile perdersi non hanno cambiato un artista che ha ben chiare le proprie radici.
Radici lariane che, grazie al suo cantore senza maschere, porteranno al cinema anche la più popolare manifestazione che ogni anno si svolge in Valle Intelvi.
Benvenuti a Como.
Ricordiamo che il 24 novembre, alle 23, Davide Van De Sfroos sarà ospite in diretta del Dariosauro, la trasmissione di approfondimento condotta da Dario Campione del “Corriere di Como” su Etv, che gli dedicherà una serata davvero speciale.

Maurizio Pratelli

Nella foto:
Sopra, il comasco Davide Van De Sfroos durante un concerto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.