De Sfroos segnalato al Premio Chiara

Davide Van De Sfroos

La terna del Premio Chiara 2019 è stata appena resa nota: i finalisti sono Beatrice Masini con Più grande la paura (Marsilio), Laura Morante con Brividi immorali (La Nave di Teseo) e Marta Morazzoni con Il dono di Arianna (Guanda). La Giuria Tecnica ha scelto la terna finalista tra le 48 opere di racconti pervenute. La giuria è così composta: Romano Oldrini (Presidente) scrittore e poeta, Vittorio Colombo responsabile de La Provincia di Lecco, Luca Crovi scrittore, Robertino Ghiringhelli direttore dipartimento di storia moderna e contemporanea Uni. Cattolica Milano, Maurizio Lucchi direttore de La Prealpina, Francesca Manfredi scrittrice, Luigi Mascheroni caporedattore cultura Il Giornale, Mauro Novelli docente di letteratura italiana contemporanea Uni. Statale Milano, Ermanno Paccagnini direttore dipartimento di italianistica all’Uni. Cattolica Milano, Luca Saltini scrittore, Stefano Vassere direttore Sistema Bibliotecario Ticinese, Andrea Vitali scrittore.

La Giuria dei Lettori composta da 150 lettori, italiani e della Svizzera italiana – 100 designati dagli Enti pubblici che partecipano all’iniziativa e 50 designati tra i Gruppi di Lettura e gli utenti delle Biblioteche della Lombardia e del Canton Ticino – riceverà gratuitamente i volumi finalisti unitamente alle schede di voto e designerà il vincitore del Premio Chiara 2019.

La Sezione Segnalati del Premio Chiara Editi intende premiare un libro di racconti non giunto in finale, di un autore felice interprete del territorio insubre. La Giuria ha indicato il volume del cantautore comasco Davide Van De Sfroos Ladri di foglie (La Nave di Teseo) con la seguente motivazione: “Canta-autore di grande talento, capace di tratteggiare con maestria luoghi e persone tra neorealismo e visioni oniriche”.

Il Premio Chiara 2019, XXXI edizione, è promosso dall’Associazione Amici di Piero Chiara con il patrocinio e il contributo di diversi enti pubblici e privati tra cui Regione Lombardia, Repubblica e Cantone Ticino, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Fondazione AEM gruppo a2a, Provincia di Varese, Comuni di Varese, Luino, Azzate, Gallarate, Gavirate, Tradate, Saronno, Camera Commercio Varese, Fondazione UBI Varese, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus.

Venerdì 20 settembre alle 21 alla Biblioteca Frera Tradate Davide Van De Sfroos nell’ambito del premio sarà protagonista dell’incontro “Cantastorie e menestrello tra due laghi” e sarà intervistato da Riccardo Pellegrini e Diego Pisati. Premiazione domenica 27 ottobre alle ore 17 nella Sala Napoleonica alle Ville Ponti di Varese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.