Cronaca

Deceduto dopo la caduta dalla barella. Sentenza attesa per il prossimo 3 febbraio

Ieri nuova udienza in Tribunale
(a.cam.) Sarà pronunciata il 3 febbraio la sentenza per i due barellieri ritenuti responsabili di omicidio colposo per la morte di Renato Montorfano, 81 anni, imprenditore di Cantù deceduto all’ospedale Sant’Anna nell’ottobre 2008. L’uomo è morto dopo una caduta dalla barella su cui era stato lasciato in attesa di essere sottoposto ad esami.
Ieri, in Tribunale a Como, si è svolta una nuova udienza del processo che vede i due barellieri sul banco degli imputati. In aula sono stati ascoltati

i testimoni chiamati dalla difesa dei due operatori sanitari. Il processo è stato poi aggiornato al prossimo 3 febbraio, quando, dopo le requisitorie delle parti, dovrebbe essere pronunciata la sentenza.
Montorfano era morto dieci giorni dopo la caduta a causa di un’emorragia. Il Tribunale di Como aveva già archiviato la posizione di tre medici che avevano, a vario titolo, assistito l’81enne canturino e che in un primo momento erano stati iscritti nel registro degli indagati. I due barellieri hanno sempre sostenuto di essere innocenti. Per la difesa, non ci sarebbe alcun nesso tra la caduta dalla barella e la morte dell’imprenditore.

5 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto