Definitiva la sentenza per il delitto di Alfio Molteni: in carcere anche l’investigatore privato

I carabinieri sulla scena dell'omicidio di Carugo

Anche per l’investigatore privato Giovanni Terenghi si sono aperte le porte del carcere, dove dovrà scontare una pena di 5 anni nell’ambito delle indagini per l’omicidio di Alfio Molteni, architetto di Carugo. A Terenghi non è stato mai contestato il delitto ma un ruolo negli atti intimidatori. Era quello che forniva informazioni sugli spostamenti di Molteni ai due principali imputati, la moglie di Molteni (Daniela Rho, 20 anni di condanna definitiva) e Alberto Brivio, l’amante, condannato all’ergastolo. La notifica dell’esecuzione della pena è arrivata anche per l’investigatore privato, e dal pomeriggio di martedì Terenghi è stato accompagnato in carcere dai carabinieri. La sentenza era diventata definitiva la scorsa settimana con il pronunciamento della Cassazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.