Delitto in Altolago. La Cassazione: condanna definitiva
Cronaca

Delitto in Altolago. La Cassazione: condanna definitiva

Condanna definitiva per l’omicidio di Alfredo Sandrini, il 40enne di Sorico ucciso a colpi di fucile la sera del 3 gennaio 2014. La Corte di Cassazione ha confermato la pena di 18 anni di reclusione per l’unico imputato del delitto, il pescatore di Domaso Franco Cerfoglio.
L’iter giudiziario si è concluso. Cerfoglio era già stato condannato a 18 anni in primo grado in Tribunale a Como e in Appello a Milano. Oggi, la parola è passata alla Cassazione, ai giudici della prima sezione penale della Suprema Corte.
La procura generale ha chiesto l’inammissibilità del ricorso, giudicandolo infondato. Una richiesta alla quale si è associata la parte civile, il fratello della vittima, rappresentata dall’avvocato comasco Bianca Pronestì.
Nel tardo pomeriggio di oggi, la Cassazione ha pronunciato la sentenza, con la condanna definitiva a 18 anni di reclusione per il pescatore di Domaso, condannato anche al pagamento delle spese processuali e di costituzione di parte civile.
L’approfondimento sul “Corriere di Como” in edicola giovedì 18 gennaio

18 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto