Delitto di Sorico: domani interrogato il fratello. Il movente sarebbe una bolletta non pagata

conferenza carabinieri su arresto per omicidio di Sorico

Si terrà domani l’interrogatorio del 43enne arrestato questa mattina – mentre si trovava in un campeggio dell’Altolago in compagnia di un amico – con l’accusa di aver ucciso il fratello in una casa di Sorico. L’uomo dovrà spiegare al giudice che ha firmato l’ordinanza, la propria versione dei fatti su quanto accaduto nella notte tra il 28 febbraio e il 1 marzo 2019.

Secondo quanto riferito dai carabinieri nel corso della conferenza stampa di oggi, il movente dell’accaduto sarebbe da ricercare in una bolletta della luce non pagata che aveva portato, solo il giorno prima dell’omicidio, a staccare la fornitura di elettricità. Fatto che aveva scatenato una nuova lite (l’ennesima) tra i fratelli.

Tutti i dettagli sull’accaduto e i retroscena dell’inchiesta sul Corriere di Como in edicola mercoledì 31 luglio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.