Della Fiori e le critiche dei tifosi canturini: «Le accettiamo e ne facciamo tesoro»

Della Fiori Bucchi

La presentazione del nuovo allenatore Piero Bucchi è stata introdotta dal general manager canturino Daniele Della Fiori: «Innanzitutto, ritengo doveroso ringraziare Cesare Pancotto – ha affermato – Nello sport può capitare che le cose non vadano per il verso giusto. Spetta quindi alla società e a noi addetti ai lavori prendere decisioni per il bene della squadra. Dispiace, ma dobbiamo guardare avanti: la situazione è sì difficile, ma ci consente di raggiungere il nostro obiettivo».
Della Fiori ha rivolto una riflessione ai tifosi, molti critici negli ultimi giorni. «Hanno tutto il diritto di esprimere la loro opinione e capisco lo sfogo dopo l’ultima partita. La prestazione a Pesaro non è piaciuta nemmeno alla società. Sono il primo a non averci dormito la notte».
«L’atteggiamento della squadra? Ne abbiamo parlato tra di noi e posso dire che, prima ancora dell’arrivo del nuovo coach, abbiamo espresso ai giocatori il nostro disappunto, anche in maniera molto forte – ha aggiunto – Non ci piace fare queste figure: Cantù non è mai stata quella vista a Pesaro e mai più lo dovrà essere. Detto ciò, non serve trovare colpevoli. Ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, perché esistono i problemi ma il mio compito è quello di trovare le soluzioni».
Il dirigente ha anche risposto ai duri rimproveri degli Eagles: «Prendiamo il loro comunicato, così come le critiche di tutti gli altri tifosi, con senso di responsabilità verso la società e la città e ne facciamo tesoro. Tuttavia, credo che nell’ultimo biennio la Pallacanestro Cantù possa guardare con orgoglio per ciò che ha fatto con la nuova gestione. La società, ora, vanta un’immagine migliore e progetti futuri importanti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.