«Delusi e arrabbiati per la chiusura del nido a Lora»

Mamme e papà contestano la scelta del Comune. «Messi di fronte al fatto compiuto»
«È assurdo tagliare un servizio essenziale quale un asilo nido, peraltro accanendosi su una struttura che funziona e che da anni è sempre piena».
Sono sconcertati e arrabbiati i genitori dei bambini del nido di Lora, struttura destinata a chiudere i battenti dal prossimo anno scolastico. Stop anche alle attività dello Spazio gioco.
Martedì scorso, le famiglie dei piccoli alunni hanno ricevuto una lettera dell’amministrazione comunale che annunciava la decisione di chiudere la struttura.
Il giorno successivo, i genitori hanno partecipato a una riunione informativa durante la quale l’assessore alla Famiglia Anna Veronelli ha spiegato il motivo della decisione, parlando di «scelta difficile ma obbligata».
L’annuncio è stato una doccia gelata soprattutto per le famiglie dei 15 bambini – su un totale di 25 alunni – che il prossimo anno dovranno frequentare ancora l’asilo nido. Tutti i genitori avevano deciso di lasciare i figli al nido di Lora ora saranno costretti a trovare un’alternativa. Sconcerto anche tra i dipendenti della scuola, che ieri hanno incontrato i rappresentanti sindacali per avere un quadro più preciso della situazione.
«Siamo stati informati solo a fatto compiuto – denuncia un papà che preferisce rimanere anonimo – Mia moglie ha partecipato alla riunione indetta dal Comune ma si è trattato solo di una comunicazione. Non c’è stato margine di discussione. Non so cosa faremo il prossimo anno. Non pensavamo di avere il problema di trovare un altro asilo, ora vedremo come risolvere il problema».
Viviana Livio abita a Lora da poco ed è rimasta spiazzata dall’annuncio della chiusura dell’asilo.
«Non ce lo aspettavamo e non siamo contenti – dice – Siamo arrabbiati e delusi. Lora è un piccolo quartiere, invece di potenziare i servizi lo impoveriscono privandolo di una struttura essenziale. La chiusura dell’asilo e dello Spazio gioco sarà un grosso problema per i residenti di Lora ma anche per tanti altri genitori che passano da qui per lavoro e che si appoggiavano a questo nido. Tra l’altro si tratta di un’ottima struttura che da sempre funziona molto bene». aggiunge.
Tra le mamme più battagliere c’è Lisa Cester.
«Qualche mese fa, quando sono girate le prime voci di una possibile chiusura, abbiamo scritto una lettera al Comune per chiedere spiegazioni – dice – Ci hanno garantito che il nido sarebbe rimasto aperto. Ora questa doccia gelata. È assurdo togliere un servizio essenziale per le famiglie. Questa struttura poi è molto apprezzata dai genitori ed è sempre stata piena. Purtroppo non ci hanno lasciato margini di manovra, siamo arrabbiati ma anche rassegnati perché la decisione sembra ormai presa».
Dura presa di posizione anche dal capogruppo del Pd a Palazzo Cernezzi, Mario Lucini.
«Esprimo netta contrarietà al provvedimento di chiusura dell’asilo nido di Lora – dice Lucini – Questa scelta, se confermata, andrebbe a penalizzare ulteriormente le donne e le famiglie di un quartiere della periferia che già soffre una pesante carenza di servizi. Oltre a predisporre una mozione urgente ci attiveremo per richiedere in tempi strettissimi la convocazione della commissione Servizi sociali per riesaminare la decisione».

Anna Campaniello

Nella foto:
L’asilo nido di Lora continuerà le attività soltanto fino alla prossima estate. Poi, a causa delle poche risorse e delle iscrizioni scarse, la struttura chiuderà i battenti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.