Delusione Cantù, niente Eurocup. L’estate dei filmati, tocca a Pashutin

L'applauso di coach Dmitry Gerasimenko alla sua squadra
Evgeny Pashutin, nuovo allenatore dei brianzoli
Evgeny Pashutin, nuovo allenatore dei brianzoli

Un’estate di filmati in attesa di poter interloquire dal vivo con i diretti interessati. Per ora la Pallacanestro Cantù si affida a delle miniclip.
A inaugurare la serie, qualche giorno fa, era stato il proprietario del club, Dmitry Gerasimenko; poi è toccato a sua moglie Irina, formalmente presidente della società brianzola.
Ora è la volta del nuovo allenatore Evgeny Pashutin nel giorno in cui, peraltro, al club brianzolo è stata comunicata la non ammissione all’Eurocup, la coppa a cui il patron teneva molto.
«Cari tifosi di Cantù, sono molto emozionato di essere il capo allenatore del club – ha affermato il coach – Ho davvero molto apprezzato l’offerta del proprietario Dmitry Gerasimenko e del presidente Irina Gerasimenko. Da parte mia proverò a dare il massimo per raggiungere l’obiettivo della proprietà».
Poi il tecnico si è soffermato sulle caratteristiche della sua formazione. «Giocheremo un bel basket: di alto livello, molto duro, con contatti fisici e tanta intensità». La conclusione con un pensiero ai sostenitori: «Voglio ringraziarli perché sono sempre al fianco della squadra per proteggerla con tanto entusiasmo. Cantù è un club con una grande storia e tutti insieme proveremo a riportarlo al top».
Queste, dunque, le prime dichiarazioni, in attesa dell’arrivo dell’allenatore in Brianza e della sua presentazione ufficiale che, da quanto trapelato, non sarà comunque in tempi brevi.

Dmitry Gerasimenko, proprietario del club brianzolo
Dmitry Gerasimenko, proprietario del club brianzolo

A breve si attendono nuove notizie sul fronte del mercato, con il club che finora è stato fra i più attivi. Il prossimo ingaggio dovrebbe riguardare un play (probabilmente italiano).
Negli scorsi giorni era stata annunciata la conferma del torinese Maurizio Tassone, che dunque farà un’altra stagione in Brianza al pari di Salvatore Parrillo. La rosa 2018-2019 per ora è composta da Ike Udanoh (centro), Shaheed Davis (ala) Frank Gaines, (guardia) e Omar Calhoun (guardia).
Sul fronte societario nessuna dichiarazione sul fronte delle scadenze – soprattutto economiche – in vista della prossima stagione. Trapela comunque un cauto ottimismo sul fatto che ogni impegno passa essere mantenuto e che l’iscrizione al prossimo torneo possa essere più tranquilla rispetto a quella di un anno fa, con una estate che per tanti motivi fu decisamente calda.
Come detto, la giornata di ieri ha riservato una forte delusione al patron Dmitry Gerasimenko, che teneva molto a una wild card per l’Eurocup, un torneo con grandi nomi e di elevato prestigio. Ma l’ultimo pass disponibile è stata assegnato ai turchi dell’Ankara.
Sul fronte continentale rimane uno spiraglio per la Fiba Champions Cup, una competizione che però pare non entusiasmare troppo il proprietario del club.
Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.