«Deportano i migranti»: in 32 a processo per diffamazione e manifestazioni non autorizzate

Migranti a Como

Sono 32 i giovani (tra i 22 e i 38 anni) che la prossima settimana finiranno a processo a Como con l’accusa – a vario titolo – di diffamazione e di aver organizzato una riunione pubblica senza dare preavviso al Questore. Fatti che risalgono all’estate del 2016 e ai mesi successivi, quando la città di Como aveva accolto centinaia di migranti che si erano accampati nell’area verde che conduce alla stazione di Como San Giovanni.
I giovani ora a processo, in due distinti momenti – il primo a Como, tra via Ambrosoli e via Aldo Moro il 29 luglio, il secondo a Fino Mornasco il 17 dicembre – criticarono duramente la Rampinini srl («Offendendone la reputazione», scrive la Procura nel capo di imputazione) definendola «complice delle deportazioni». Il riferimento era al fatto che l’azienda comasca si era aggiudicata il contratto per il trasporto dei migranti verso le strutture individuate nel resto d’Italia per accogliere i migranti. A Como e Fino Mornasco fu fatto del volantinaggio e fu esposto uno striscione. Riunione «sulla pubblica via», di cui non era stato informato il Questore e che dunque per l’accusa non era autorizzata. Sono 32, come detto, i giovani che compariranno in aula di fronte al giudice monocratico Luciano Storaci. In gran parte (13) sono residenti in provincia di Como, tra Carbonate, Cassina Rizzardi, nel capoluogo, ma anche a Pognana, Lomazzo, Figino Serenza, Bregnano, Faloppio e Rovellasca. Gli altri arrivano invece dal Canton Ticino (4) e dalle province di Varese (4), Milano (3), Bologna (1), Venezia (1) e Trento (2). Sono invece quattro gli irreperibili. Il processo si aprirà con una udienza solo di smistamento, per poi essere rinviato secondo il calendario che verrà stilato. La Procura di Como – pubblico ministero Alessandra Bellù – ha disposto per tutti la citazione diretta a giudizio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.