Cronaca

Depositi bancari e postali più costosi di 12 euro

I rincari
Se è vero che saranno i milanesi ad avvertire maggiormente la nuova tassazione su depositi e conti correnti, con una spesa media di 14,60 euro all’anno in più per ogni contribuente, anche i comaschi avvertiranno l’effetto del recente provvedimento del governo. Si evince dalla classifica pubblicata ieri dal “Sole-24 Ore”, che ha valutato l’incidenza del rincaro derivante dall’aumento dal 20% al 26% della tassazione sui rendimenti. La nostra provincia, in questa graduatoria, si colloca al 14esimo posto su 110, e il rincaro annuo è stimato in 12,2 euro per ogni contribuente. Un dato negativo che, però, si lega strettamente a un parametro incoraggiante per quanto riguarda il Lario. La provincia comasca infatti conta circa 17mila euro pro capite di depositi bancari e postali, risultando tra i territori più “risparmiosi” d’Italia. Lecco, ad esempio, conta circa 15mila 756 euro di depositi pro capite (31esimo posto) e ogni risparmiatore subirà un rincaro annuo di 11,3 euro (cifra che diventa di 11,1 euro a Varese, 35esima)

Nella foto:
I depositi bancari e postali dei comaschi subiranno nuovi prelievi
20 Maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto