Detenuti in scena al Bassone con “Elisir d’Amore” di Donizetti

Rappresentazione teatrale con i detenuti del carcere Bassone

Detenuti coristi per un giorno. Una decina di persone del carcere del Bassone di Albate hanno portato in scena uno spettacolo teatrale: “Elisir d’amore. Una fabbrica di idee”, tratto dall’opera lirica di Gaetano Donizetti. Il teatro dunque come riscatto sociale. “Liberi dentro” è il nome del coro del Bassone. Un’iniziativa nata due anni fa, grazie alla collaborazione di volontari.

«Si tratta della seconda stagione – spiega Manuela Tagliabue, volontaria che ha preso parte all’iniziativa – Il prossimo anno proporremo sicuramente un’altra esibizione». «Questo spettacolo per i detenuti significa dimostrare le loro capacità – commenta il nuovo direttore della casa circondariale Fabrizio Rinaldi – Ma significa anche provare delle emozioni e dimostrare quello che si può fare anche dentro ad un carcere».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.