Devastano una pensilina in via Muggiò: arrestati dalla polizia

La pensilina presa di mira dai due arrestati

Hanno distrutto il vetro di una pensilina in via Muggiò, all’altezza del civico 54. Poi, all’arrivo della volanti allertate da un cittadino che aveva notato la scena, sono scappati. Due cittadini romeni, già ben noti alle forze dell’ordine e rispettivamente di 20 e 23 anni, sono stati arrestati dalla polizia con le accuse a vario titolo di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, ma anche di danneggiamento e deturpamento di cose altrui. Uno dei due è stato anche sanzionato amministrativamente in quanto trovato in possesso di una piccola dose di hashish. L’intervento intorno alle 18.15 di mercoledì (nella foto la pensilina con il vetro centrale distrutto). I ragazzi hanno tentato di scappare in via Baserga ma sono stati fermato poco dopo, non lesisando anche una serie di insulti e oltraggi agli agenti intervenuti. Uno dei due aveva tagli ad un braccio, causati probabilmente dalla rottura del vetro della pensilina: la prognosi in ospedale è stata di sette giorni. Dalla perquisizione, nascosto nelle mutande del 23enne, è saltato fuori anche un coltello da cucina. Processati per direttissima hanno rimediato 14 mesi uno e 8 l’altro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.