Di Maio, cose raccapriccianti su Silvia

'Forte imbarazzo per le parole pronunciate alla Camera'

(ANSA) – ROMA, 13 MAG – "Provo forte imbarazzo per le parole pronunciate oggi alla Camera da un Deputato della Repubblica italiana. Quelle parole segnano una triste pagina della storia italiana. In questi giorni abbiamo letto e ascoltato cose raccapriccianti contro Silvia Romano. Ma oggi si è superato ogni limite. Descrivere una ragazza di 25 anni reduce da 18 mesi di prigionia, con tutto quello che ha potuto passare, come una neo-terrorista non è accettabile da nessuno, tanto meno da un rappresentante delle istituzioni". Lo scrive il ministro Luigi Di Maio su Facebook. "La politica non può scendere così in basso, la politica deve essere un esempio per il popolo e ogni parlamentare ha il dovere di rispettare i cittadini italiani perché li rappresenta. Adesso basta, rispetto per Silvia e per la sua famiglia", aggiunge il ministro. Ha poi precisato, durante un question time alla Camera, che la onlus ‘Africa Milele’, l’associazione per cui lavorava Silvia Romano, non riceve alcun sostegno da parte della Cooperazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.