Diciassette infortuni sul lavoro ogni giorno nel Comasco. Ma calano le denunce all’Inail

alt Statistiche Nel 2012 gli incidenti sono stati oltre 6mila

Una cifra impressionante. In provincia di Como, nel 2012, gli infortuni sul lavoro sono stati più di 6mila. Ogni giorno, in media, 17 persone si sono fatte male sul posto di lavoro o lungo il tragitto per raggiungerlo. Una statistica che comprende tutti i casi, dai meno gravi fino ai più drammatici, ossia le morti bianche.
I numeri sono stati diffusi in vista di “Ambiente Lavoro”, il salone della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro in programma a Bologna Fiere dal 16 al 18 ottobre.
Un primo dato è positivo, in senso relativo. In Italia, tra il 2011 e il 2012 gli infortuni

sul lavoro denunciati all’Inail sono calati in media del 9,5%. In flessione anche gli incidenti in provincia di Como, diminuiti del 5,7%. Ciò significa che le iniziative e le politiche di sensibilizzazione e attenzione alla sicurezza sui luoghi di lavoro stanno dando risultati concreti.
I dati assoluti, però, restano drammatici. La Lombardia è la regione con il più alto numero di infortuni: 117.102 quelli denunciati nel 2012, pur con una flessione annuale del 7,8%. La quasi totalità degli incidenti avviene nei settori dell’industria e dei servizi (109.471 episodi), seguiti da pubblico impiego (3.829) e agricoltura (3.802). Un trend che si ripete, pressoché con identiche proporzioni, anche in provincia di Como, dove nel 2012 sono stati denunciati all’Inail 6.171 infortuni, una media di quasi 17 incidenti al giorno.
La maggior parte dei casi lariani è concentrata nell’industria e nei servizi (5.830), seguita da pubblico impiego (216 episodi) e agricoltura (125 casi). In particolare, sono 599 gli infortuni legati all’edilizia (-20,7% rispetto al 2011). Un dato che colloca Como al sesto posto della classifica delle province lombarde più a rischio nel settore delle costruzioni, graduatoria guidata da Milano, con 2.969 incidenti, Bergamo (1.217) e Brescia (1.193).
Per quanto riguarda, infine, le malattie professionali, nel 2012 sono state 3.035 le denunce presentate all’Inail in Lombardia e 97 quelle registrate a Como, con una flessione del 22% rispetto al 2011.

Nella foto:
Con 599 infortuni nell’edilizia, Como è al sesto posto tra le province lombarde più a rischio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.