Difende nipote da rottweiler, azzannata

A Bologna

(ANSA) – BOLOGNA, 8 FEB – Azzannata alla testa da un rottweiler, che le ha staccato il cuoio capelluto, nel tentativo di difendere il nipote di 4 anni. È accaduto martedì a Bologna ma la donna vittima dell’aggressione, che tuttora è ricoverata al Sant’Orsola, lo racconta oggi in un’intervista all’edizione bolognese del Resto del Carlino. La donna stava uscendo col nipotino e si trovava nel cortile del condominio quando un rottweiler, "senza guinzaglio e museruola", sarebbe "senza motivo scattato in avanti" aggredendo il bimbo, stringendogli "il braccio tra i denti". La donna a quel punto ha difeso il nipote e il cane ha aggredito lei. L’uomo che in quel momento aveva in custodia il rottweiler (sarebbe il padre del proprietario) ha cercato di fermare l’animale e di soccorrere le vittime. Una passante ha chiamato 118 e carabinieri. A questi ultimi la donna ha sporto denuncia. Il piccolo ha riportato lividi e graffi al braccio, mentre la signora ha già subito diverse operazioni ed è tuttora ricoverata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.