Dipinto di Mantegazza all’asta con Pavese

Asta banditore

La libreria antiquaria e casa d’aste Gonnelli di Firenze, attiva in piazza Massimo d’Azeglio 13 e fondata nel 1875, mette all’asta il 19 aprile un lotto di stampe, foto, disegni, libri e manoscritti autografi con una chicca comasca del pittore Giacomo Mantegazza (Saronno, 1853 – Cernobbio, 1920). Si tratta di un Ritratto femminile, olio su tavoletta, cm 16,2×11 con firma autografa in cornice dorata con vetro.
Si partirà da una base d’asta di 180 euro. L’asta si svolgerà senza la presenza del pubblico in sala. Info sul sito gonnelli.it.
Altra chicca, una raccolta di venticinque autografi di scrittori tra fine XIX e inizio XX secolo (si tratta di lettere e biglietti da visita con annotazioni autografe. Tra i nomi quello del futurista Filippo Tommaso Marinetti, che morì a Bellagio sul Lago di Como nel 1944. Ci sono anche due lettere autografe al giornalista del “Corriere della Sera” Mario Merlo firmate dal giornalista e scrittore Gianni Brera datate 1951 e 1953. E spicca nel lotto che sta per andare all’asta una lettera autografa dello scrittore Cesare Pavese sul tema del romanzo La luna e i falò inviata al libraio Cesare Branduani (per anni direttore della Libreria Hoepli di Milano. e punto di riferimento della cultura letteraria del tempo) e datata 21 maggio 1950, poco prima del suicidio della scrittore: «La ringrazio della sua cara lettera – scrive Pavese – che mi giunge in un momento particolarmente triste e perciò mi è tanto più cara».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.