Diploma in quattro anni, sperimentazione in tre scuole

Studenti comaschi

Diploma in quattro anni. Tre scuole superiori comasche sono state ammesse alla sperimentazione dei percorsi quadriennali, che consentiranno agli studenti di accedere con un anno di anticipo all’università.
Il ministero dell’Istruzione ha pubblicato infatti in queste ore l’elenco delle cento scuole italiane ammesse al progetto e tra queste compaiono due licei scientifici del capoluogo, il Giovio e il Collegio Gallio e il Setificio Paolo Carcano con l’indirizzo chimica materiali e biotecnologie.
Il Miur ha accolto cento domande, mentre altrettante circa sono ancora in fase di valutazione.
Le scuole che fanno parte dell’elenco pubblicato dal ministero partiranno con il nuovo progetto già dall’anno scolastico 2018-2019. Le iscrizioni si apriranno, come per tutte le scuole superiori, dal prossimo 16 gennaio.
Tra le 100 scuole ammesse, 44 sono al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud e si tratta in 75 casi di indirizzi liceali e 25 tecnici. Sono 73 le scuole statali e 27 quelle paritarie.
Ogni scuola potrà attivare una sola classe sperimentale. Il Collegio Gallio era una delle 12 scuole che già stava sperimentando il corso quadriennale, sulla base però di singole richieste e non di un progetto complessivo a livello ministeriale, che partirà ora dopo questa decisione del Ministero dell’Istruzione.
«I percorsi quadriennali non nascono oggi, sono il frutto di un dibattito che va avanti da tempo e di una riforma scritta nel 2000 – commenta il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli – Abbiamo deciso di imprimere una svolta, di consentire una sperimentazione su grandi numeri, con una maggiore diffusione territoriale».
Tutto questo «per fare in modo che, alla fine del quadriennio, si abbiano esperienze misurabili e valutabili davvero, secondo parametri condivisi e lavorando attraverso comitati scientifici nazionali e territoriali», ha aggiunto sempre il ministro dell’Istruzione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.