Disegnare Shakespeare, spazio alla fantasia

William Shakespeare

William Shakespeare è una fonte inesauribile d’ispirazione per molti artisti che hanno eseguito dipinti e disegni basandosi sulle sue opere.
È lungo l’elenco di artisti e illustratori che dal XVII secolo arriva ai nostri giorni, pittori che con la loro sensibilità hanno reso visibili le figure di Amleto e Ofelia, di Romeo e Giulietta, Prospero e Miranda, Oberon e Titania, Macbeth, Cleopatra, Falstaff, Caterina e Petrucchio… e tanti altri.
La libreria Libooks di Cantù, con il patrocinio del Comune della città del mobile, indice la quarta edizione del Concorso di illustrazione dedicato all’opera di Shakespeare. Il tema sarà la pittura e la grafica a soggetto shakespeariano, l’obiettivo è rendere omaggio a quei maestri della pittura e dell’illustrazione che, con le loro interpretazioni e anche con la divulgazione di stampe, hanno contribuito a tenere vivo il ricordo di tante opere e dei tanti personaggi protagonisti del teatro shakespeariano.
Il concorso è aperto a tutti gli studenti del quinquennio dei licei di ogni indirizzo. Ai partecipanti si chiede di misurarsi con le tecniche e lo stile dei maestri, proponendo la loro interpretazione di un’opera scelta tra le tante a soggetto shakespeariano, realizzate da artisti (vedi elenco allegato al bando). Si consiglia anche di consultare il sito della libreria dove sarà disponibile la visualizzazione di alcune opere dei maestri.
La partecipazione è individuale, si deve presentare una sola opera di dimensioni cm 20×30 su foglio 30×40 di altezza, se necessario con passe-partout bianco. Sono previste tre categorie tecniche: disegno in bianco e nero (matita, penna, inchiostro…); elaborato a colori (pastelli, acquerello, tempera, acrilico…); elaborato digitale.
Sono escluse dal concorso le tecniche fotografiche di fotoriproduzione, di fotocollage e comunque tutte quelle forme tecniche prive di un’elaborazione grafica personale che è il concetto basilare dell’illustrazione.
Per ogni categoria sono previsti i seguenti premi: 1° classificato: premio acquisto di 100 euro offerto dalla libreria Libooks, un abbonamento alla rivista Andersen, un’opera grafica d’autore. Al 2° classificato: un buono libri di 50 euro per acquisti presso al libreria Libooks e un’opera grafica d’autore. Al 3°, 4° e 5° classificato: un’opera grafica d’autore. La giuria per l’assegnazione dei premi è composta da professionisti ed esperti di grafica e di comunicazione visiva: Manuela Maspero, titolare della libreria Libooks; Desideria Guicciardini, illustratrice; Lorenzo Morandotti, giornalista del “Corriere di Como” e scrittore; Walter Francone, artista; Elisabetta Barbaglia, illustratrice e autrice del logo del concorso (nella foto); Francesco Pirini, illustratore; Claudia Amato, giornalista; Davide Dizioli, docente di Storia dell’Arte.
Iscrizioni via mail entro martedì 7 aprile all’indirizzo: shakespearianalibooks@gmail.com. Entro le ore 19 di giovedì 30 aprile i concorrenti dovranno inviare o recapitare direttamente presso la libreria in via Dante 8 a Cantù, una sola opera. Insieme all’illustrazione deve essere presentata la scheda di partecipazione debitamente compilata e firmata. I lavori selezionati saranno esposti in una mostra allestita presso la libreria.
Il sito è www.libooks.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.