Disservizi e problemi delle Poste: facciamo il punto

C’è chi dice no
di Anna Campaniello

Postevita, Posteassicura, Posteshop, Postel, Carta Acquisti, Postemobile? Apri il sito ufficiale di Poste Italiane e ti appare un minestrone di servizi e proposte che spazia dalla vendita di libri di ricette all’assicurazione sulla vita. In compenso, ritirare una raccomandata significa fare la caccia al tesoro per individuare l’ufficio che effettua il servizio. E, a partire da questa settimana, il sabato puoi scordarti di vedere il portalettere.
Le contraddizioni di un servizio postale che

è sempre meno servizio postale e sempre più “altro” – ma un “altro” non sempre rispondente alle esigenze degli utenti – sono al centro dell’appuntamento di oggi con “C’è chi dice no”, la trasmissione che dà voce ai cittadini e punta i riflettori su disagi e disservizi che si registrano sul territorio. Chiunque lo desideri, questa mattina a partire dalle 10.30 potrà incontrare cronisti e operatori di “Corriere di Como” ed Etv in via Gallio, davanti all’ufficio postale centrale del capoluogo, per segnalare disservizi o problemi vissuti sulla propria pelle. Secondo appuntamento poi a partire dalle 20.30, in diretta su Etv, con la presenza in studio di Mauro Antonelli, responsabile provinciale del Codacons, che sarà disponibile per chiarire i dubbi dei comaschi e spiegare come difendersi da eventuali danni provocati dall’inefficienza del servizio postale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.