Distanze su treni, Piemonte non può mantenerlo

Regione lo ha abolito il 10 luglio. Assessore

(ANSA) – TORINO, 03 AGO – Il Piemonte non è nelle condizioni di eliminare il distanzamento a bordo dei mezzi pubblici, come previsto dall’ordinanza del ministro Speranza. Lo afferma l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi, interpellato dall’ANSA. "Ci faremo sentire presso il governo affinché la situazione venga sanata", aggiunge l’assessore del Piemonte, dove il distanziamento sui treni regionali non esiste più dal 10 luglio. "Abbiamo migliaia di utenti che rimarranno a piedi, che non potranno svolgere la loro attività lavorativa e non potranno nemmeno andare in vacanza…". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.