Distretti industriali: vola il mobile della Brianza, perde terreno la seta di Como

Vola la Brianza del legno-arredo, perde terreno la seta comasca. È il quadro emerso dall’analisi dei distretti industriali della Lombardia tracciato dalla Direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo. Secondo il Monitor dei distretti redatto dall’istituto bancario, nel 2017 le esportazioni del comparto del mobile brianzolo, presente soprattutto nelle province di Como e Monza, sono cresciute del 3,8% rispetto al 2016, grazie soprattutto alle vendite in Cina, Stati Uniti e Francia. Nell’ultimo trimestre del 2017, in particolare, l’export è aumentato del 6,2%. La seta comasca ha invece registrato un calo annuo del 2%, un risultato penalizzato soprattutto dalle vendite di abbigliamento mentre l’export di tessuti si è mantenuto stabile. In flessione, in particolare, le vendite in Germania, Svizzera e Portogallo, mentre aumentano quelle in Spagna, Usa, Cina, Polonia e Tunisia. In termini economici, il valore complessivo dell’export del distretto del legno e arredo della Brianza è stato pari, nel 2017, a quasi 2 miliardi di euro (1.965 milioni di euro) mentre la seta di Como  si è attestata su quasi 1,4 miliardi di euro (1.364 milioni).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.