Distrugge l’immagine di don Roberto: 40enne indiano denunciato e allontanato dall’Italia

Piazza San Rocco: il luogo dove è stato ucciso don Roberto Malgesini

Non c’è pace per San Rocco. Domenica mattina, intorno alle 10, una pattuglia della polizia locale presente nella piazza ha sorpreso un uomo di 40 anni di nazionalità indiana rompere la cornice e fare a pezzi la foto di don Roberto Malgesini, il prete dei poveri ucciso da uno straniero mentre preparava le colazioni da portare ai senzatetto della città. L’uomo ha tentato di allontanarsi ma è stato fermato dagli agenti.

Durante la perquisizione sono stati trovati un coltellino e otto lame da 11 centimetri, di quelle che si usano nei taglierini. L’uomo è stato denunciato per danneggiamento, porto di oggetti atti a offendere, oltre a essere risultato irregolare sul territorio nazionale e, dalle verifiche della Questura, aveva a suo carico un decreto di espulsione non ottemperato. Già nel pomeriggio di domenica è stato accompagnato in un centro di permanenza per essere rimpatriato.

«Grazie alla collaborazione con la Questura e alla rapida trasmissione di informazioni – commenta l’assessore alla polizia locale Elena Negretti – in breve tempo è stato possibile portare a compimento l’espulsione. Ringrazio il nostro comando di polizia locale, la Questura e tutte le forze dell’ordine che stanno lavorando insieme per monitorare la città e intervenire quando necessario». Negli ultimi giorni la polizia locale ha svolto dei servizi di rafforzamento dei presidi in piazza San Rocco in seguito ad alcuni episodi di vandalismo sulle auto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.