Dito medio al Liverpool, guaio diplomatico per Roberto Pruzzo

Roberto Pruzzo e Bruno Conti nella foto incriminata

Guaio diplomatico per Roberto Pruzzo, direttore sportivo del Como, in trasferta a Liverpool per la partita della Roma – di cui è un grande ex – contro la squadra inglese.
Alla vigilia della semifinale di Champions, lo stesso Pruzzo e l’altro ex romanista Bruno Conti si sono infatti fatti ritrarre davanti a uno stemma del Liverpool mostrando il dito medio.
Da quanto emerso, si è trattato di una foto scherzosa, che la figlia di Pruzzo avrebbe pubblicato sui social network e subito rimosso. Il problema è che sui social la foto ha iniziato a girare e ben preso è diventata virale, mettendo in imbarazzo i due ex giocatori e la stessa Roma (di cui Conti è tra l’altro dirigente).
A frittata ormai fatta, Pruzzo e Conti si sono scusati, specificando che si trattava di uno scatto privato che voleva esorcizzare la nuova sfida tra rossogialli e Reds, replica della finale di Coppa dei Campioni del 1984, che all’Olimpico ai rigori vide il successo della formazione inglese ai rigori.
«Eravamo in buona fede e stavamo scherzando – ha detto il direttore sportivo del Como – ma in ogni caso sento di scusarmi se qualcuno si è offeso».
«Un momento privato di goliardia è stato reso pubblico – ha spiegato Conti – trasformandolo in un gesto inopportuno. Non era mia intenzione offendere una società gloriosa come il Liverpool».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.