Diventa comasca l’acqua minerale S. Bernardo

(m.d.) L’acqua minerale San Bernardo è tornata di proprietà italiana. Ed è guidato dal comasco Antonio Biella, erede della storica Spumador di Caslino al Piano, il gruppo Montecristo che ieri ha formalizzato l’acquisto dell’acqua che sgorga sulle Alpi Marittime in Piemonte  dalla multinazionale elvetica Nestlè-Sanpellegrino.
Con questa operazione, condotta con il sostegno di Unicredit come partner finanziario, il gruppo Montecristo raggiunge un fatturato di 70 milioni di euro e una produzione di 350 milioni di litri.

Nato dalle famiglie Biella e Colombo, entrambe lombarde e tutte due con una lunga storia nel settore delle acque minerali e delle bevande gasate, negli ultimi quattro anni il gruppo Montecristo ha effettuato consistenti investimenti sul mercato nazionale, con l’acquisizione nel 2011 della società Fonte Ilaria di Lucca e, l’anno successivo, della società Fonti Di Posina di Vicenza.

L’amministratore delegato del gruppo Montecristo, il comasco Antonio Biella, classe 1978, per anni è stato direttore commerciale della Spumador, l’azienda di Caslino al Piano (Cadorago) di proprietà della sua famiglia e poi ceduta a una multinazionale olandese. Assieme con i fratelli Emanuele ed Edoardo, rappresenta la quinta generazione della storia imprenditoriale della famiglia, iniziata nel 1888 quando i trisnonni materni Domenico e Regina Verga avviarono una produzione di gassose nel Comasco.
«Ringrazio Sanpellegrino per la fiducia che ci ha accordato in questa trattativa – commenta Antonio Biella, la cui famiglia è l’azionista di maggioranza del gruppo Montecristo – Si tratta di un progetto che coltiviamo da tempo, un sogno che oggi è diventato realtà visto che l’acqua San Bernardo è stata sempre uno dei nostri punti di riferimento, a livello di qualità e di immagine».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.