Dollari “sbiancati” e contraffatti. Blitz a Cernobbio e a Ronago

altUna storia da romanzo
Un 61enne preso mentre va alla partita. Nei guai pure un ticinese

La tecnica è stata mutuata da un romanzo thriller del 1997 dell’autore britannico Lee Child, in cui lo scrittore ipotizzava una particolare tecnica per trasformare banconote genuine da un dollaro in altre da 100 falsificate.
E la banda sgominata nelle scorse ore da una operazione dei carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza – che ha finito con il coinvolgere pesantemente anche il Lario – metteva in pratica proprio questo proposito decisamente illecito.
Nel dettaglio, le banconote

da un euro venivano “sbiancate”, cioè ripulite completamente dall’inchiostro, e poi ristampate utilizzando l’originale carta moneta.
Con l’accortezza di non scrivere più un solo dollaro, bensì 100.
Operazione che veniva compiuta in Nigeria, mentre poi i dollari falsificati partivano con destinazione Italia nascosti in oggetti comuni come custodie di cd, medicinali, riviste eccetera.
Alla fine, tuttavia, a conclusione di un’indagine iniziata nel marzo di quest’anno, i carabinieri sono riusciti a risalire a 19 persone ora colpite da una ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta e ottenuta dalla Procura della Repubblica di Piacenza al giudice delle indagini preliminari.
L’accusa parla di associazione per delinquere finalizzata all’introduzione nello Stato e alla spendita di banconote false.
I biglietti “tarocchi” da 100 dollari venivano poi smerciati, secondo l’accusa, a cavallo del confine tra Italia e Svizzera.
E non potevano mancare, in una simile operazione, interessamenti comaschi.
Due dei 19 arresti dei carabinieri sono infatti stati portati a termine dai militari della compagnia di Como in distinti blitz a Ronago e a Cernobbio.
Nel primo caso, in manette è finito un uomo del paese (61 anni) con casa sul confine.
Per evitare tentativi di fuga in Svizzera, i militari hanno atteso che l’indagato uscisse di casa per recarsi alla partita tra la Juventus (di cui è tifoso) e il Real Madrid e sono entrati in azione bloccandolo.
L’altro blitz è invece andato in scena nei pressi di un distributore di Cernobbio dove un 44enne di Chiasso aveva un appuntamento con una donna.
L’uomo era però tra gli inseriti nell’ordinanza ed è stato fermato e ammanettato dai militari dell’Arma.
Le altre operazioni dei carabinieri sono andate in scena a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Mantova e Milano.
Secondo la tesi dell’accusa, l’uomo di Ronago e quello di Chiasso avrebbero acquistato i dollari falsi (o meglio “sbiancati” e poi “riscritti” sulla cartamoneta originale anche se con un valore nominale superiore) per poi ricollocarli e spenderli sul mercato a cavallo del confine tra Italia e Svizzera.
A tutti viene contestata l’associazione per delinquere.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Una parte delle banconote che sono state poste sotto sequestro con un’operazione dei carabinieri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.