Domani la giornata del Fair Play. «Difficile trovare i meritevoli»

L’evento del Panathlon
Torna anche quest’anno, domani, la “Giornata del Fair Play” organizzata dal Panathlon, una data importante per lo sport mondiale che, in un’unica giornata, festeggia i paladini dello sport, «piccoli eroi di casa nostra, quelli che alle regole hanno sempre preferito e preferiscono la solidarietà sportiva, non un Fair Play di facciata, ma quello vero», come dice il comunicato del club cittadino.
Domani, alle ore 11, a Villa del Grumello a Como, la cerimonia di premiazione e di assegnazione dei riconoscimenti: premio alla carriera (al pluri-iridato di canottaggio Daniele Giladoni), per il gesto (all’Albatese) e la promozione (alla società LarioIntelvi).
«Lo sport diventa un itinerario educativo – spiega Claudio Pecci, presidente della commissione Fair Play del Panathlon – in grado di accompagnare tanto l’individuo, quanto l’intero gruppo. È portatore di valori come la tolleranza, lo spirito di squadra e la lealtà, ancora prima delle regole. Per questa ragione riteniamo che l’appuntamento annuale con il Fair Play rinvigorisca tali sentimenti e avvicini sempre più le società e gli atleti creando nuove sinergie e aprendo tante opportunità».
«Non nascondo la difficoltà nel reperire gesti e azioni meritevoli di plauso – conclude Pecci – Di sicuro la nostra azione di esplorazione ci porta a ricercare davvero il meglio, un’educazione sportiva vera e con tutte le qualità per guadagnarsi un merito, quel premio che dà forza ed energia per continuare ad andare avanti, a lottare».

Nella foto:
Daniele Gilardoni, qui con due fan brasiliane, domani sarà premiato dal Panathlon

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.