Domani sciopero dei medici, salta quello dei treni

Medico

Confermato per domani lo sciopero dei medici mentre è rientrata l’astensione dal lavoro nel settore del trasporto ferroviario. Partendo da chi incrocerà le braccia, va ricordato che domani, per 24 ore, i dipendenti medici, veterinari e gli altri dirigenti sanitari del Servizio sanitario nazionale si fermeranno come deciso in accordo da tutte le sigle sindacali lombarde. Diverse le motivazioni, a partire dalla richiesta di avere un finanziamento del Fondo sanitario nazionale 2019 che preveda le risorse indispensabili per garantire i nuovi Lea ai cittadini e per onorare i contratti di lavoro scaduti da 10 anni.
A questi temi nazionali
si aggiungono temi lombardi come la mancata definizione dei fabbisogni e delle dotazioni organiche, ferme al rilievo fatto nel 1999, quindi quasi venti anni fa. E anche un piano sanitario per la Cronicità.
Sospeso invece lo sciopero nazionale indetto nel settore ferroviario. L’annuncio arriva da Trenord. Avrebbe dovuto incrociare le braccia dalle 9 alle 17 il personale di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.