Domenica 21 lungolago chiuso, città a rischio caos

alt L’autunno caldo
Dalla promozione dell’ecomobilità alle manifestazioni, giorni difficili per il traffico
Mobilità sostenibile, gioco del calcio, manifestazioni culturali, gastronomiche e sportive. Tanti mondi apparentemente lontani che, in città, potrebbero presto incrociarsi e creare il caos. Dal 16 al 22 settembre infatti anche a Como si svolgerà la “Settimana europea della mobilità sostenibile”.
Sette giorni ricchi di eventi pensati per promuovere l’ecomobilità.
E proprio domenica 21 settembre sembra essere prevista, per consentire lo svolgimento degli eventi in calendario, la

chiusura del lungolago – a partire da piazza Cavour e fino alla zona stadio – dalle 13 alle 19. Una decisione che – se confermata – potrebbe avere conseguenze viabilistiche negative per quanti si recheranno a vedere il match Como-Venezia in programma allo stadio Sinigaglia.
Un’iniziativa, quella del 21 settembre, che, se dovesse essere attuata, si aggiungerà a una lunga lista di limitazioni che riguarderanno gli automobilisti, nel breve e lungo periodo, per i diversi eventi che vedranno coinvolta la città di Como.
Per il Palio del Baradello, ad esempio, venerdì sera ci saranno chiusure di strade nella zona di San Martino, sabato invece in via Milano. E domenica, per il corteo storico del Barbarossa (partenza alle 15.30 dal piazzale dell’Ippocastano) il traffico in alcune vie del centro città (Aldo Moro, XX Settembre, Milano, piazza Vittoria, Cesare Cantù, Giovio, Vittorio Emanuele, piazze Duomo e Cavour), sarà bloccato.
Sempre questo sabato, per la festa che si svolgerà in via Borgovico vecchia, la strada rimarrà bloccata. Nella già citata via Milano Bassa un ulteriore stop alle vetture è previsto per il giorno 20 settembre dalle 14 fino alla notte per la festa voluta dall’associazione Via Milano “Burg Drizz”, che prevede una lunga serie di eventi e iniziative.
Lo stesso giorno, per la beatificazione di Madre Giovannina Franchi in Duomo, nella zona di via Vittorio Veneto sarà vietato il parcheggio alle auto per consentire la collocazione dei pullman di fedeli che arriveranno nella nostra città.
Non vanno poi dimenticate le manifestazioni sportive che sulla carta non dovrebbero incidere molto sul traffico, ma che comunque comporteranno una serie di provvedimenti.
Il Giro di Lombardia di ciclismo partirà il 5 ottobre al mattino dal centro, dai Portici Plinio, quindi in un orario che non andrà ad incidere troppo sul traffico, solitamente scarso. Per il Rally Aci Como-Etv (17 e 18 ottobre), per verifiche, arrivo e partenza saranno utilizzate piazza Roma e le vie attorno a piazza Cavour, che comunque fanno parte della Ztl. Senza dimenticare la Centomiglia del Lario di motonautica, che con il suo paddock andrà a occupare una parte delle vie attorno allo stadio.
Si tratta dell’appuntamento più vicino nel tempo, visto che sarà il 27 e il 28 settembre.

Nella foto:
Saranno settimane intense le prossime per gli agenti della polizia locale di Como

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.