Domenica la beatificazione di suor Maria Laura Mainetti

Maria Laura Mainetti Beata

Il 6 giugno 2000 a Chiavenna suor Maria Laura Mainetti venne assassinata per mano di tre giovani ragazze. E poco prima di morire, affidò a Dio il perdono di chi le stava togliendo la vita.

Domenica 6 giugno 2021, a Chiavenna, suor Maria Laura diventerà beata. Il martirio della religiosa lascia un messaggio fortissimo di fede e di speranza.
La cerimonia di beatificazione verrà trasmessa in diretta da Espansione Tv, domenica, a partire dalle 15.30. Una trasmissione speciale che permetterà ai telespettatori di vivere un pomeriggio intenso di fede ed emozione, curato dalla redazione giornalistica di Etv: il collegamento in diretta da Chiavenna di Elisa Santamaria con troupe e telecamere e, contemporaneamente, l’approfondimento e la conduzione dallo studio centrale.

Michela Vitale e Paolo Bustaffa (già direttore del Servizio Informazione Religiosa) accompagneranno i telespettatori con spiegazioni e commenti nel corso della cerimonia. Cerimonia che, da programma, inizierà alle 16, ma la diretta di Etv partirà alle 15.30, quando verrà lanciato un mini-documentario su suor Maria Laura Mainetti: l’omicidio e la cronaca del delitto, e anche testimonianze e interviste di chi l’ha conosciuta e ne ha apprezzato l’opera.

Espansione Tv, in collaborazione con la Diocesi di Como, porterà nelle case di tutti i lombardi il ricordo, il messaggio e l’eredità di suor Maria Laura Mainetti. L’appuntamento è dunque domenica alle 15.30, in diretta da Chiavenna, su Etv.


«L’esperienza spirituale di suor Maria Laura Mainetti – ha sottolineato l’arciprete di Chiavenna, monsignor Andrea Caelli – è attualissima e valida per tutti. Suor Laura ha tracciato un percorso di santità che siamo chiamati a percorrere. La sua è una santità che si fa formazione, che si è concretizzata nella relazione. Ha valorizzato l’universo femminile, in particolare quel mondo giovanile di cui aveva intuito le fragilità e gli affanni».
«Suor Maria Laura Mainetti ha vissuto una spiritualità di recupero, per tutelare e promuovere il ruolo della donna – ha aggiunto monsignor Andrea Caelli – Infine, è stato forte l’insegnamento di suor Maria Laura sul fronte delle povertà».
«È irrinunciabile il coinvolgimento spirituale di tutta la nostra Chiesa di Como», è stata la raccomandazione del vescovo, monsignor Oscar Cantoni, all’indomani della notizia del riconoscimento del martirio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.