Don Marco giovedì davanti al giudice: deve rispondere di cinque violenze

parrocchia san giulianoFissata la data dell’udienza preliminare. Possibile la scelta del rito Abbreviato

Don Marco Mangiacasale, ex economo della Diocesi di Como e ex parroco della parrocchia di San Giuliano, in pieno centro città, comparirà domani davanti al giudice. Il pubblico ministero Simona De Salvo ha infatti chiesto al gup Nicoletta Cremona il rinvio a giudizio, e la questione verrà dibattuta a partire dalle 9 della mattina nel corso dell’udienza preliminare in programma nel palazzo di giustizia lariano.
In aula non ci sarà il religioso, che è agli arresti domiciliari in una struttura religiosa protetta del Piemonte, ma ci saranno i suo i avvocati, il legale del foro di Como Renato Papa e quello del foro di Milano Mario Zanchetti. La difesa, anche se la scelta verrà formalizzata solo di fronte al giudice, dovrebbe chiedere il rito Abbreviato che porterà allo sconto di pena di un terzo. Si chiude così, la prima parte di una vicenda che ha scosso nel profondo la comunità comasca, e non solo quella dei fedeli. Don marco Mangiacasale, prete e uomo conosciuto e stimato, è infatti finito in carcere lo scorso 7 marzo con una accusa terribile: violenza sessuale continuata su cinque ragazzine minorenni appartenenti alla parrocchia di San Giuliano. Da quanto è stato possibile apprendere, tutte le vittime sarebbero già state risarcite prima dunque dell’approdo in aula del fascicolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.